ImageImageImageImageImage

Chi siamo

Berberè ha segnato la rivoluzione della pizza in Italia, trasformando un cibo troppo spesso di bassa qualità in un piatto delizioso e coniugando l’innovazione e la ricerca con il recupero di antiche tradizioni legate alla panificazione.

 

Il progetto nasce nel 2010 dalla passione per il cibo dei fratelli Matteo e Salvatore Aloe: una società giovane che si è sviluppata con l’obiettivo di rielaborare la pizza valorizzandone l’artigianalità, mantenendo la sua anima pop senza sofisticazioni gourmet ma attraverso un lavoro di ricerca delle materie prime, di studio degli impasti, di sperimentazione delle farine e di cura, nella preparazione, nella formazione dei suoi artigiani e dei locali in cui la pizza viene servita.

 

Attualmente sono sei i locali presenti sul territorio italiano: Berberè light pizza & food, fondato a Castel Maggiore (Bo) nel 2010; Alce Nero Berberè aperto in partnership con Alce Nero nel 2014 in pieno centro a Bologna; Berberè craft pizza & beer creato a Firenze nel 2014 nello storico borgo di San Frediano, Berberè pizzeria a Torino all’interno di Binaria, il nuovo centro commensale del Gruppo Abele creato a febbraio 2016 e sempre nello stesso anno ad ottobre ha aperto anche a Milano nel quartiere Isola, mentre a giugno 2017 a Roma, a pochi passi dal MACRO, il museo di arte contemporanea della città capitolina. A dicembre 2016 ha inaugurato Radio Alice, il progetto londinese di Berberè, che ha replicato a giugno 2017 aprendo un altro locale nel quartiere di Chapman.

 

Tutti e sei i locali sono caratterizzati da un progetto architettonico e creativo site specific dallo stile giovane, colorato e accogliente che celebra la bellezza della pizzeria contemporanea per un’esperienza food divertente, sana e accessibile.

 

Perchè Berberè è pizza buonissima servita gentilmente in posti bellissimi.

 

Fratelli Aloe